Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 luglio 2013 5 05 /07 /luglio /2013 09:33

 

 

 

 

 

L'opinione del noto sesuologo Alberto Caputo.

Quando i gradi si alzano si fa più fatica a fare tutto, e il sesso è come una qualsiasi altra attività. La spiegazione è chimica, perché la maggiore esposizione alla luce solare, con le giornate più lunghe, limita la produzione di melatonina, che favorisce il sonno e inibisce il desiderio sessuale.

Ma non disperate…a contrastare l’effetto chimico sul calo del desiderio, c’è anche una forte motivazione psicologica. D’estate si è più rilassati, e anche chi resta a lavorare sente quella certa “atmosfera da vacanza” che spinge ad uscire di più, approfittando dell’assenza di freddo e pioggia, e aumentano le occasioni d’incontro. Non è un caso se nei mesi estivi aumenta il numero dei tradimenti!

Come mantenere accesi i bollori interni

Anche nel caso in cui la motivazione psicologica non abbia la meglio e il caldo colpisca duro sul calo del desiderio, rinunciare al sesso per un po’ di afa sarebbe davvero un peccato. Quindi, occorre utilizzare alcune efficaci rimedi anti-caldo, a salvaguardia dell’intimità.

Calo del desiderio

Nel post precedente abbiamo suggerito qualche rimedio da adottare per spegnere i bollori esterni e mantenere accesi quelli interni!
 

Oggi vogliamo darvi qualche altro consiglio contro il calo del desiderio.

Ad esempio:

  • Scegliere posizioni rilassanti permette di non affaticarsi troppo, conservando energie da dedicare al piacere, senza sudare troppo. Le migliori? Quelle in cui i corpi sono distanti, uno di fronte all’altro, uniti solo per il sesso, in cui basta fare movimenti piccoli per scatenare il piacere e che in più permettono anche un eccitante contatto visivo con il partner, come la posizione del loto dischiuso.
  • Un’altra soluzione è l’autoerotismo di coppia, in cui ognuno fa per sé, ma insieme, magari raccontando a vicenda le proprie fantasie erotiche: è un gesto davvero intimo, e rilassante.
  • Applicare i principi dello slow sex, che non vuol dire solo usare movimenti più lenti del solito durante il sesso, ma soprattutto scegliere di degustare il piacere in tutta calma.

Slow sex: la nuova tendenza contro il calo del desiderio

Letteralmente slow sex è proprio sesso lento, rallentato: il sesso rilassato incentrato sul piacere di entrambi, sulla respirazione e sulle sensazioni. La chiave di questo nuovo modo di intendere la sensualità è, appunto la calma. Non servono candele e musica soft, non è necessario impiegare del tempo per creare chissà quale atmosfera, basta fermarsi e riscoprire l’intimità col proprio partner in maniera graduale e rilassata, prendendosi il giusto tempo per massaggi e carezze, per silenzi e sussurri, per sincronizzare il respiro rimandando un po’ il picco del piacere dato che l’orgasmo  non è il fine ultimo.

Nella pratica dello slow sex, è importante anche sfruttare la potenza dell’immaginazione durante preliminari più mentali che fisici, come il sexting, ovvero raccontarsi le proprie fantasie erotiche a distanza, via mail o con un sms, per poi arrivare in camera da letto – o dove capita… – carichi di eccitazione. L’amplesso poi potrà essere rilassato e usare movimenti lenti e morbidi, che permetteranno di assaporare al massimo ogni sensazione, in tutto il corpo.

 Slow sex in tutte le stagioni!

I troppi impegni la vita frenetica lo stress, le preoccupazioni economiche (e ora anche il caldo e l’afa) uccidono la passione e un certo calo del desiderio, di questi tempi, è quasi inevitabile. Anche il sesso, infatti, è finito nel turbinio di una vita frenetica che concede sempre meno spazi alla propria intimità. Così molte coppie si vedono costrette ad affannarsi in una sessualità mordi e fuggi, ridotta quasi a un compitino da svolgere (soprattutto nel weekend) per mettersi la coscienza a posto con il proprio partner. Per non parlare dei single impenitenti, per i quali il sesso, anche grazie alle nuove tecnologie, è diventato un immenso fast food in cui conquista e rapporto si possono bruciare in poche ore, lasciando alla fine sempre un senso di scarso appagamento.

Quindi, slow sex non solo per combattere il calo del desiderio estivo ma anche per riscoprire la tranquillità e l’intesa di coppia tutto l’anno, vincendo stress e ansia almeno tra le lenzuola!

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in amore e sessualità
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens