Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 gennaio 2013 4 10 /01 /gennaio /2013 19:05

 

 

4166149343_d602670b11.jpg

 

Per scrivere un libro su un qualsiasi argomento bisogna prima di tutto essere un buon lettore ed aver acquisito una ottima padronanza della lingua italiana, nonchè della sua grammatica  indispensabile per chi vuole cimentarsi nella scrittura per coordinare le idee, traducendole in pensieri concreti. Altro elemento importante per impostare un libro di avventura è avere creatività non disgiunta ad una fervida fantasia collegata ad un talento naturale. Diventare scrittori si può, ma sono indispensabili alcuni elementi citati altrimenti si corre il rischio di intraprendere una avventura che prima o poi finirà nel nulla per la mancanza di uno di questi elementi, rischiando così di cadere nella banalità. Altra considerazione da fare che qualsiasi libro si articola in tre momenti fondamentali: l'introduzione, lo svolgimento e il finale.

 

Il primo elemento per iniziare a scivere un un libro di avventura è avere ben chiara l'idea di fondo, in modo da sviluppare intorno ad essa i luoghi in cui l'idea nasce e contestualmente costruire i personaggi ai quali dare vita. Ad esempio è possibile attingere uno spunto da qualsiasi romanzo noto della nostra gioventù al quale tutti ci siamo bene o male appassionati alle varie situazioni,  identificandoci con i personaggi perfettamente illustrati dall'autore, ad esempio come quelli ideati da un vero maestro del settore come  il grande Emilio Salgari il quale riusci perfettamente ad ambientare tutti i suoi personaggi del ciclo "i pirati della Malesia" in un ambiente perfettamente verosimile, senza aver mai conosciuto alcun ambiente esotico e senza aver mai abbandonato il suo luogo di nascita e neanche la sua stanza ove scriveva. Era la sua fantasia che viaggiava.

 

Ciò a dimostrazione che per diventare scrittore non è necessario discendere da una famiglia di letterati, i genitori di Salgari erano dei semplici commercianti, ma egli era dotato di una fervida fantasia che lo portò a studiare presso l'Istituto Nautico di Venezia per diventare Ufficiale di Marina, senza peraltro mai diventarlo. Anzi poi intraprese la carriera di giornalista interessandosi di circhi e spettacoli itineranti analoghi rimanendo affascinato da queste attività ludiche che gli diedero lo spunto per la sua futura attività di scrittore.

 

Quindi risulta fondamentale una certa preparazione di base ed una ottima conoscenza della grammatica, indispensabile per chi vuole raccontare qualcosa e colpire efficacemente il potenziale lettore. Praticamente il dono di saper scrivere un racconto o un romanzo, è come trasmettere fotografie come  immagini e renderle visibili a chi legge, anche se sono frutto di fantasia, ma stuzzicando la sua fantasia. Un buon scrittore è quello che sa raccontare le proprie esperienze o fantasie rendendole vive e verosimili a chi legge. Logicamente è importante anche l'allenamento dello scrivere che migliora sempre l'esperienza che si acquisisce a sua volta con il continuo coordinamento delle idee, scrivendo sempre di più.

 

Una volta acquisita una tecnica narrativa e un filone avventuroso, risulterà poi abbastanza facile riuscire ad entrare nelle grazie di un editore di successo, il quale è sempre alla ricerca di nuovi talenti e prende volentieri sotto la sua tutela il neo-scrittore che riuscirà così ad avvalersi di tutta la tecnica ed il marketing della casa editrice per le varie operazioni commerciali, dal correttore di bozze, al tecnico pubblicitario, ecc. Le recenti esperienze di scrittori che provengono da altri settori è poi emblematico, come il caso di G.Faletti che è balzato in testa alla classifica dei best-sellers sfruttando la sua notorietà in altri settori e come autore di testi teatrali e musicali. 

 

Quindi ricapitolando, per scrivere un libro di avventura non serve soltanto il saper scrivere, ma conoscere bene il sistema "word" e la sua metodologia, avere un'ottima immaginazione e saper sfruttare il web per attingere e poi descrivere luoghi ed emozioni e come in un film, creare e gestire un proprio ritmo narrativo,  la sceneggiatura, ecc. Praticamente la scrittura deve diventare un metodo espressivo di vita, saper consultare testi e frequentare bibioteche sintetizzando i concetti. Leggere con attenzione e spirito critico un capitolo di un best-seller  di un autore noto e reinterpretarlo con parole proprie rendendolo ugualmente comprensibile ed in maniera altrettanto più chiara. Raggiunte queste certezze, la strada per scrivere un ottimo romanzo avventuroso o fantastico è spianata.

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in Passatempi creativi
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens