Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 luglio 2011 5 01 /07 /luglio /2011 15:35

 

2304401453_6414ba85ab.jpg

 

Può capitare in alcuni mesi dell'anno di imbattersi in un uccellino caduto dal nido, come salvarlo? Prima valutare la situazione circostante per verificare se vi sono predatori nelle vicinanze, cioè gatti, cani, serpenti ecc. Cercare di individuare il nido se non è troppo in alto, per riporvelo. Se la situazione non è pericolosa è consigliabile lasciarlo dové, perché la mamma lo ritroverà.

 

L'alternativa, se non si può lasciare dov'è, bisogna raccoglierlo altrimenti morirà. Metterlo in un luogo asciutto e preparargli un piccolo giaciglio al caldo, con materiale morbido, l'ovatta può andare bene. Lo si può nutrire con del miglio se è già svezzato ma se è implume, in commercio esistono delle confezioni di mangime apposito, una miscela che si scioglie in acqua e forma un piccolo impasto come quello che farebbe la sua mamma, per dissetarlo usare un pompetta contagocce.

 

In genere gli uccellini crescono in fretta e si ambientano anche bene, appena è in grado di saltellare, e di nutrirsi autonomamente, prepararlo per la prossima liberazione. Procurarsi una gabbietta, in commercio vi sono quelle provviste di ogni attrezzatura per i piccoli volatili a prezzi accessibili, quindi preparargli un picolo giaciglio interno con acqua e cibo.

 

Se egli è un comune passerotto o merlo, si ambienterà presto nella nuova situazione e lasciandogli la gabbietta aperta troverà da solo la via della libertà, non appena in condizioni di farlo. Se invece è in piccolo fringuello oppure un rondinotto, non lasciarlo andare essendo una specie che emigra, ma trattenerlo sino dopo l'estate.

 

Se invece, una volta trovato non ci si sente in grado di affrontare uno svezzamento o cura, l'alternativa è informare la Lipu la lega per la salvaguardia dei volatili, hanno una sede in ogni capoluogo di Provincia oppure chiamare la sede nazionale telefono, 0521/273043 ed essi vi diranno come agire.

Sul loro sito Lipu.it si trovano tutte le sedi dislocate sul territorio nazionale, gli addetti quasi sempre volontari, possono fornire ulteriori consigli per il primo intervento, specificando che tipo di uccellino si tratta in modo da far capire se è un granivoro, un insettivoro, rondone ecc.

 

Si può comunque capire, osservando bene il piccolo orfano se è prossimo al volo o meno, se ha completato il piumaggio o meno, se sbatte le alette con insistenza vuol dire è prossimo al volo se invece tende a girarsi o a nascondersi è segno che non è ancora pronto al volo e che bisogna aspettare ancora qualche giorno.

Condividi post

Repost 0
Published by giuseppe esposito lalchimista - in Accessori e Ricambi
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens