Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 giugno 2011 2 21 /06 /giugno /2011 07:59

266139764_7a74f997b3.jpg

 

La popolazione Baktyari vive ancora nella regione montagnosa sud-ovest persiano nella regione di Shiraz del Farsistan e da altre minoranze di diverse origini. I loro tappeti hanno un particolare fascino per il tipo di decorazione, la loro storia e poca produzione.

La ex regina del trono del pavone di Persia Soraya, consorte dell'ultimo scià di Persia Reza Palhevi, poi ripudiata perché non poteva dargli un erede, era una principessa della tribù Baktyari. Da allora i tappeti prodotti dai sui sudditi balzarono prepotentemente alla ribalta mondiale, ma sino ad allora semisconosciuti.

La produzione si decuplicò per la grande richiesta occidentale del jet set internazionale che frequentava i regnanti di Persia. Ogni famiglia in "vista"

voleva avere un Baktyari come testimonianza della regina di Persia, proveniente da tale etnia. Poi con la sua ripudia dello scià, incominciò il declino della produzione dei tappeti Baktyari.

Ma i suoi manufatti erano e sono un po’ intriganti e misteriosi come la sua madrina, i colori predominanti sono il rosso, il verde cupo, il giallo intenso, il bianco, il marrone e l'arancione, ma divisi in comparti differenti. I motivi ornamentali sono molto vivaci e caratterizzati da una serie di formelle quadrate dette "a giardino" oppure alberi della vita, vasi con piante e fiori. I colori sempre di origine vegetale con largo uso della cocciniglia e zafferano.

La bordura in genere è a più fasce con zona centrale spaziosa, ma ricca di elementi vegetali di varie specie, spesso interrotta da cartigli con iscrizioni coraniche. La superficie in ottima lana rasata in modo irregolare, catena e trama dello stesso filato. Nelle ultime produzioni queste ultime sono in cotone filato più grosso.

Logicamente la produzione più ricercata è quella antica, ormai scomparsa dal mercato e poi quella del periodo regale come testimonianza storica con la recente scomparsa della stessa Soraya le cui vicissitudini appassionarono tutto il mondo.

Il tappeto Baktyari ritornato nell'oblio, a sempre avuto intorno a sé un alone di leggenda e mistero, sia per la poca produzione nonché le caratteristiche costruttive, sia per la morbosa curiosità creatasi intorno alla sua produzione, fatta oggetto di speculazioni e di mire collezionistiche.

Ultimamente ad un asta di Sotheby tenutasi a Londra, un esemplare d'epoca che Soraya aveva donato ad un diplomatico poi finito in vendita, ha spuntato una cifra da capogiro.

L'alone di fascino è mistero continuerà sempre sino a quando il suo collezionista potrà dire "io ne ho uno!"

 

Condividi post

Repost 0
Published by giuseppe esposito lalchimista - in Accessori e Ricambi
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens