Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 giugno 2011 3 22 /06 /giugno /2011 06:29

I pittori e ritrattisti Lorenzo Lotto, italiano e i fiamminghi Hans Holbein e Hans Memling, tutti pittori rinascimentali, sono passati alla storia perché oltre alle indiscusse capacità artistiche di ognuno, hanno dipinto, in molti loro capolavori, tappeti caucasici e turcomanni a piedi di personaggi rappresentati, nelle loro opere, contribuendo non poco alla conoscenza di questi manufatti facilmente identificabili, ripresi con incredibile perfezione e dovizia di particolari.

Essendo tutti e tre ritrattisti, hanno ripreso fedelmente ciò che vedevano ai loro tempi, quindi i tappeti dipinti nei loro quadri ai quali l'arte li ha a loro attribuiti, erano veri e non frutto di fantasia, pertanto è stata una constatazione di autenticità di quelle manifatture già esistenti ai loro tempi. Ricordiamo che Lorenzo Lotto è nato nell'anno 1480 d.c.

Non essendoci materialmente gli esemplari se non qualche frammento in qualche museo del mondo, essi rappresentano la migliore espressione di esistenza temporale antica, anche se non ritrovati. Bisogna ricordare che i tappeti non sono durevoli eternamente e i frammenti sino ad oggi reperiti, sono delle eccezioni giunte sino a noi per circostanze fortuite, come Pazyrik.

Vale la pena ricordare che Lorenzo Lotto ha riprodotto fedelmente in alcuni suoi dipinti, alcuni tappeti caucasici perfettamente tipici, come alcuni Shirwan ed alcuni turcomanni. La descrizione dei disegni cufici è straordinaria e si può persino azzardare l'area di provenienza cioè il Daghestan.

In altri dipinti religiosi egli ritrae la Madonna col Bambino con i piedi appoggiati su un evidente Shirwan kuba, in un altro simile, poggia i piedi su un esemplare molto somigliante ad un Sumak, logicamente alcuni sono ben visibili, altri meno, ma si distinguono chiaramente i disegni curvilinei, ma essi presero subito la denominazione datagli dagli storici dell'arte, come i "tappeti di Lorenzo Lotto".

Altro emblematico esempio è la rappresentazione di diversi tappeti turcomanni di Hans Memling, pittore fiammingo nato a Bruges nel 1440 il quale ritrasse esattamente un Bokara Tekkè e la sua iconografia il cui disegno classico "Gul" ripetuto ancora oggi, è conosciuto come il "Gul di Memling" pertanto il citato disegno oggi è riconosciuto anche così.

Hans Holbein il giovane nasce in Baviera nell'anno 1497, figlio d'arte, si trasferì a Londra e come valente ritrattista "riprese" molti regnanti della corte d'Inghilterra con ai piedi i citati tappeti rendendo ampia testimonianza di manufatti dell'epoca che ancora oggi sono riconosciuti come i "tappeti di Holbein" il giovane.

Lorenzo Lotto, Volta Family, 1547, London, NG | Source http://www. fliAfter The Ambassadors by Hans Holbein, by Edel White

Condividi post

Repost 0
Published by giuseppe esposito lalchimista - in Accessori e Ricambi
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens