Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
28 giugno 2011 2 28 /06 /giugno /2011 22:38

 

p104 0 01 01mirtillo nero

 

Basta munirsi di qualsiasi manuale di orticoltura. In commercio ne esistono di eccellenti a prezzi irrisori lo stesso vale per le sementi o piantine da crescita reperibili in qualsiasi vivaio.

Inoltre oggi quasi tutti gli appartamenti oggi dispongono di un balcone, che può essere un luogo adatto per creare il nostro piccolo orto biologico, con una serie di vantaggi che, a mio parere, non dovrebbe mancare in nessuna casa, come si faceva una volta.

 Questa vuole essere una piccola guida per avere in casa un piccolo polmone verde. Da qualche tempo crearsi un piccolo orto sul balcone di casa sta quasi diventando una moda, ma è anche una risposta personale al caro vita e anche una risposta ai prezzi sempre più onerosi di frutta e verdura.

 

 Un altro vantaggio è quello che l'orto domestico è meno bersagliato da parassiti e insetti, che uno in giardino.

Ma è vero che sarebbe poco estetico un orto al posto di piante e fiori? Semplice il rimedio, basta riservare la parte esterna del balcone a gerani, petunie e altre piante da fiori e riservare quello rimanente all'orto.

 

Comunque ritengo che anche diverse verdure hanno delle infiorescenze decorative, come zucchine, zucche, fragole ecc. e anche queste possono essere messe esternamente. Si può anche fare una coltivazione ibrida, all'occasione, con fantasia.

 

I migliori contenitori da orto sono i vasi di terracotta, che offrono una serie di vantaggi rispetto alla plastica, mantengono la traspirazione e danno ossigeno al terriccio, cosa importante per coltivare insalate oppure fragole, ribes ecc. inoltre si possono anche spostare facilmente, se si scelgono quelle più leggere.

 

Quelli più adatti a coltivare piante aromatiche come menta e timo, e per razionalizzare lo spazio limitato di un balcone sono quelli rettangolari o quadrati, perché si possono disporre in fila e creare meno ingombro, inoltre vi si possono aggiungere, alla base, piantine perenni come salvia e rosmarino, che durano anni.

 

È bene ricordarsi che pomodori e zucchine hanno bisogno un certo spessore di terra per svilupparsi bene in altezza, altrimenti rimangono striminzite o peggio seccano, è consigliabile dunque scegliere contenitori che abbiano almeno 50 cm di profondità.

 

 Comunque tutto va rapportato alla grandezza del balcone di cui si dispone: per quelli grandi si possono scegliere anche contenitori lunghi un metro e più, con cui ci si può sbizzarrire in coltivazioni varie.

 

Possiamo persino mettere delle cassette di legno che troviamo dal fruttivendolo, poi si praticano dei buchetti sul fondo, si colmano di terra e si seminano le piante, aggiungendo anche un po' di sabbia per evitare il trattenimento dell'acqua. Soluzione pratica ed economica.

Innaffiare sempre di sera dopo il tramonto, è sicuramente meglio. 

La presente opinione è presente anche sul mio blog lalchimista.over-blog.it

Condividi post

Repost 0
Published by giuseppe esposito lalchimista - in Agricoltura
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens