Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 luglio 2011 1 18 /07 /luglio /2011 22:48

165937260_749fb39f3c.jpg

Chi ama passare le vacanze al mare e fare spesso il bagno deve mettere in conto l'eventuale e sgradevole incontro con una medusa e le spiacevoli conseguenze che essa può procurare. Non esistono antidoti o prevenzioni, ma questa è una piccola guida a come intervenire in caso di "punture".

 

Contrariamente a quanto si crede, le meduse non mordono né pungono, ma lasciano una irritazione della pelle a causa dei loro tentacoli urticanti che nei casi più gravi può trasformarsi in choc anafilattico, con gravi ripercussioni sulla salute. Ma fortunatamente nei nostri mari non esistono quelle pericolose dette "jellyfish" tipiche delle coste australiane.

 

Le meduse sembra che continuino ad aumentare a causa della temperatura dell'acqua del mare che continua a salire a causa dell'effetto serra. Una rilevante colpa dell'uomo è che caccia indisciminatamente i nemici naturali delle meduse, cioè tonni, pesci spada, ecc. che sono solito cibarsi di queste venefiche abitatrici del mare. In caso di contatto casuale con esse, evitare metodi empirici come succo di limone, tela di ragno, che sono controproducenti. Ecco alcuni consigli di primi interventi utili:

  • Il primo è quello mantenere la calma,l'agitazione favorisce la circolazione del veleno. Poi applicare possibilmente una pomata al cortisone. E' efficace anche quella contro la puntura di zanzare perché contiene cortisone o cloruro di alluminio.

  • Non strofinarsi bocca e occhi, nè con la sabbia.

  • Non lavare la parte colpita con acqua dolce.

  • Lavare invece con acqua di mare e disinfettare con bicarbonato.

  • Non usare prodotti a base di alcool.

  • Usare prodotti cortisonici sotto la guida di un medico o farmacista.

  • Non togliere eventuali residui tentacolari con oggetti metallici, ma usare le mani fornite di guanti in lattice, qualsiasi farmacia li fornisce.

Nei casi più gravi ove subentra il panico, il sistema migliore è quello di applicare un astringente di cloruro di alluminio, che smorza immediatamente il conseguente prurito e blocca la diffusione di eventuali tossine trasmesse dai tentacoli della medusa.Spesso sono i bambini ad essere colpiti dalle meduse perché non si avvedono del loro avvicinamento alla spiaggia per il loro colore mimetizzante con l'acqua del mare, ma si accorgono solo quando sono toccati da esse.

 

Reagire subito applicando una pomata al cortisone, se la lesione è leggera, altrimenti è necessario l'intervento di un medico, chiamando il pronto intervento del 118, spiegando l'accaduto.

Le meduse sono creature che provengono dalla preistoria, infatti recentemente in America alcuni ricercatori hanno scoperto centinaia di impronte fossili di meduse nello stato del Wisconsin, gettando nuova luce su un loro ruolo nella catena alimentare, perché sembra che i loro antenati fossero voraci predatori.

Condividi post

Repost 0
Published by giuseppe esposito lalchimista - in Allergie e Intolleranze
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens