Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
31 maggio 2013 5 31 /05 /maggio /2013 09:25


Messe in commercio con troppa disinvoltura, le sigarette elettroniche stanno suscitando discussioni e polemiche, sia nel mondo scientifico che nell'opinione pubblica. Tra la diffidenza di chi pensa a complotti delle multinazionali del fumo, e la ( presunta) voglia di smettere di alcuni fumatori, si attende una posizione piu' precisa del Ministero della Salute. Nel frattempo arriva un documento dell'AIFA, l'Agenzia Italiana del Farmaco, secondo cui questi dispositivi dovrebbero essere considerati medicinali e vietati ai minori di 18 anni, mentre la sicurezza di quelle prive di nicotina deve essere ancora approfondita. Sempre secondo il documanto è indispensabile definire le quantità di nicotina, unica sostanza farmacologicamente attiva tra quelle presenti nelle cartucce di ricarica, in quanto anche se riportata tra gli ingredienti come "conforme alla Farmacopea internazionale" da alcuni controlli non risulta esserlo. E tutto ciò che contiene materie prime farmacologicamente attive dovrebbe essere considerato farmaco e regolamentato secondo la Direttiva 2001/83/CE del D.L.vo 219/2006 concernente i prodotti medicinali. L'Agenzia considera, inoltre, indispensabile stabilire delle specifiche qualitative minime per il dispositivo, poiché le sostanze inalate variano non solo in base al liquido inserito ma anche alla composizione del materiale plastico e alla temperatura raggiunta dal dispositivo stesso, basti pensare alla possibile produzione di ftalati come residui della combustione, e le particelle formate penetrano negli alveoli polmonari raggiungendo diversi livelli di profondità a seconda delle loro dimensioni. Il documento riporta inoltre la presenza di evidenze sperimentali certe sulla presenza di fattori di rischio derivanti dalle sigarette elettroniche, e si schiera quindi contro il loro utilizzo da parte dei minori. Anche nel caso degli adulti comunque, andrebbero utilizzate solamente sotto controllo medico, senza il quale possono riattivare e incrementare l'abitudine al fumo, e trasformarsi in nuova via di assunzione di sostanze da abuso, come testimonia la loro diffusione anche tra persone che non avevano mai utilizzato sigarette tradizionali. Anche le e-cig prive di nicotina potrebbero provocare problemi di sicurezza: per i prodotti della combustione e anche per lo stimolo verso comportamenti che possono riattivare e/o incrementare l'abitudine al fumo e favorire l'utilizzo del dispositivo come nuova via di assunzione di sostanze da abuso. Tuttavia l'Aifa ritiene che, rispetto alle sigarette classiche, quelle elettroniche, se opportunamente regolamentate, possiedano un minor rischio per la salute qualora utilizzate per la disassuefazione medica del fumo.
Aspettiamo quindi conferme.

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in Salute e cura del corpo
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens