Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 luglio 2013 6 06 /07 /luglio /2013 17:08

.5051098743_0b504da883.jpg

Doris Taylor non prende come un insulto quando le persone la chiamano il dottor Frankenstein. "In realtà è stato uno dei più grandi complimenti che ho ricevuto", dice lei - l'affermazione che la sua ricerca sta spingendo i confini del possibile. Data la natura del suo lavoro come direttore di ricerca della medicina rigenerativa presso il Texas Heart Institute di Houston, Taylor deve ammettere che il confronto è aperto. Soffocata regolarmente dalla raccolta di organi come cuore e polmoni di recente avuti dalla morte dei donatorei, re-ingegneri li a partire dalle cellule e tentativi di riportarli in vita nella speranza che potessero battere o respirare di nuovo in soggiorno.

Taylor è l'avanguardia di ricercatori che cercano di progettare interi nuovi organi, per consentire trapianti senza rischio di rigetto da parte del sistema immunitario del ricevente. La strategia è abbastanza semplice in linea di principio. Innanzitutto rimuovere tutte le cellule di un organo morto - non ha nemmeno bisogno di essere un uomo - poi prende la proteina scaffold lasciato alle spalle per ripopolare con le cellule staminali immunologicamente abbinate al paziente in necessità. E Voilà ! La carenza di organi trapiantabili paralizzante di tutto il mondo è risolto.

 Devono essere sterili, in grado di crescere se il paziente è giovane, e almeno nominalmente capaci di ripararsi. Soprattutto, devono lavorare - idealmente, per tutta la vita. Il cuore è il terzo organo più necessario dopo il rene ed il fegato, con una lista di attesa di circa 3.500 negli Stati Uniti da soli, ma pone sfide extra per trapianto e bioingegneria. Il cuore deve battere costantemente per pompare circa 7.000 litri di sangue al giorno senza un back-up. Ha camere e valvole costruiti da vari tipi di cellule muscolari specializzate chiamate cardiomiociti. E i cuori dei donatori sono rari, perché sono spesso danneggiati da malattie o sforzi di rianimazione, così un rifornimento costante di organi bioingegneria sarebbe il benvenuto.

Taylor, che ha guidato alcuni dei primi esperimenti di successo per costruire cuori di ratto  , è ottimista circa questa ultima sfida in ingegneria dei tessuti. " Penso che sia eminentemente fattibile", dice lei, rapidamente aggiungendo: "Non credo che sia semplice." Alcuni colleghi sono meno ottimisti. Paolo Macchiarini, chirurgo toracico e scienziato presso il Karolinska Institute di Stoccolma, che ha trapiantato tracheas in bioingegneria sudiversi pazienti, dice che anche se l'ingegneria dei tessuti potrebbe diventare di routine per la sostituzione di strutture tubolari quali trachee, arterie e esofaghi, egli "non è sicuro che questo accadrà con gli organi più complessi ".

Eppure, lo sforzo può essere utile, anche se non riesce, dice Alejandro Soto-Gutiérrez, un ricercatore e chirurgo presso l'Università di Pittsburgh in Pennsylvania. "Oltre il sogno di rendere gli organi per il trapianto, ci sono un sacco di cose che possiamo imparare da questi sistemi", afferma - tra cui una migliore comprensione di base per l'organizzazione delle cellule nel cuore e nuove idee su come risolvere un problema di trapianto

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in Salute e cura del corpo
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens