Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 settembre 2013 1 30 /09 /settembre /2013 19:20

 

 

 

 

20130517 tickling

Collo, labbra, schiena, piedi. La mappa del piacere sul corpo umano svela ogni giorno zone inesplorate e giocare a scoprirsi è una delle cose belle della vita. Le reazioni del cervello  al tocco del partner sono state oggetto di ricerca da sempre da parte di neurologi e antropologi e le teorie sono andate a sommarsi spesso contraddicendosi tra di loro. Ora arriva l'ennesimo studio condotto da parte di due università britanniche e una sudafricana e poi pubblicato sulla rivista Cortex.

Gli studiosi, questa volta, hanno cercato di scoprire quali siano le zone erogene preferite da uomini e donne di continenti diversi e se ci fossero divergenze o convergenze nei dati raccolti.

PIEDI IN CADUTA LIBERA - La prima sorpresa è stata che i piedi, ritenuti ricettori ultrasensibili di piacere, sono finiti in fondo alla classifica con un misero zero tra le preferenze sia di inglesi sia di africani sfatando uno dei miti che vorrebbero le nostre estremità centro propulsore dell'erotismo di tutto il corpo. A spiegare il perchè di questo errore è stato il professor Oliver Turnbull dell'università di Bangor, che ha lavorato assieme agli scienziati dell'università diWitwatersrand, a Johannesburgh al sondaggio: "In passato potrebbe essere stata confusa la percezione effettiva con oggetti come tacchi alti e calze. Il tocco con la vista, in altre parole"

LA MAPPA DEL PIACERE - Alle persone intervistate è stata sottoposta una sorta di mappa del corpo con tutta una serie di punti potenzialmente erogeni dai più ovvi: le parti genitali; ai meno scontati: la fronte o il gomito ed è stato chiesto di dare un voto. Erano 41 in tutto.

UOMINI E DONNE - I dati raccolti si sono rivelati molto interessanti per gli studiosi che puntavano a spiegare il perché altre parti del nostro corpo, oltre gli organi genitali, suscitano  reazioni erotiche. Prima di tutto si è appreso che tra uomini e donne non esistono particolari differenze. Non è vero che per gli uomini l'unico punto erogeno è solo quello sotto alla cintura, ma anche i  maschi sono sensibili  al tocco sul collo o sulle orecchie. Per le donne sono molto importanti anche le mani ritenute zona decisamente sensibile alla carezza di un bravo partner.

"Molte persone ritengono che il corpo delle donne sia pieno di zone erogene e che gli uomini ne abbiano soltanto una, la più ovvia", ha spiegato ancora il professor Turnbull  "Chiaramente non è così. La distribuzione è quasi uguale, con una leggera prevalenza per le donne, ma non in questo modo esagerato".

TUTTI SOTTO LO STESSO CIELO - Altro dato ritenuto interessante riguarda l'assenza di significative divergenze nel riconoscere le zone erogene da parte di persone di continenti diversi "Questo indica che esistono preferenze innate, non basate su esperienze culturali o di vita" ha detto ancora Turnbull. Il perchè questo accada è adesso oggetto di studio da parte dei ricercatori, ma capire come il cuore possa influenzare le reazioni della mente e quindi del corpo non è affare semplice: certo che il tocco dell'amato sul collo avrà effetto sensoriale diverso da quello di un amico o di un conoscente visto che il labirinto delle emozioni resta un mistero insondabile.

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in amore e sessualità
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens