Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 agosto 2014 6 02 /08 /agosto /2014 17:25

Se ne parla da mesi, corrono le voci, rimbalzano i rumors in Rete. Ma come sarà fatto questo benedetto iWatch, il "dispositivo da polso" cheApple si appresta a lanciare sul mercato? Qualche dettaglio più concreto arriva ora dall'Ufficio Brevetti americano che, da qualche giorno, ha pubblicato la domanda di registrazione di Apple per un dispositivo (che qui, a dire il vero, viene chiamato iTime) da indossare al polso, pensato per funzionare sia "in autonomia" (per esempio, come lettore multimediale) sia abbinato agli altri prodotti di casa Apple.

 

 

 

Un'immagine dello smartwatch di Apple tratta dalla domanda di brevetto.
Un'immagine dello "smartwatch" di Apple tratta dalla domanda di brevetto. | U.S. PATENT AND TRADEMARK OFFICE

 

LETTORE PORTATILE. Il documento, "intercettato" dai soliti attentissimi blogger americani di Apple Insider eMashable, parla di un dispositivo "dotato di sensori, in grado di supportare i gesti del braccio e del polso", per esempio per consentire a chi lo indossa di rispondere a una chiamata in arrivo sull'iPhone (collegato in wireless). Il cinturino, dotato anche di ricevitore Gps e collegamento wi-fi, integra anche uno schermo touchscreen di forma quadrata che, volendo, può essere "sganciato" e usato come lettore portatile (come un iPod Nano, insomma). Proprio l'esigenza di ridisegnare il sistema operativo iOS su uno schermo di questo tipo, insieme alla necessità di rendere il tutto impermeabile, starebbero creando qualche difficoltà a Apple, con la conseguenza, secondo i soliti "rumors" di rimandare il lancio sul mercato a non prima di fine anno.

 

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in invenzioni e scoperte
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens