Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 dicembre 2014 6 06 /12 /dicembre /2014 11:40

 

 

      Lo stegosauro (© The Trustees of NHM, London)

 

 

 

 

 

Lungo 5 metri e 60 centimetri e alto 2 metri e 90 centimetri, quello esposto al Natural History Museum di Londra dal 4 dicembre è il reperto fossile di stegosauro (Stegosaurus stenops) più completo che esiste al mondo: le sue oltre 300 ossa, fra cui 19 placche dorsali, rappresentano oltre il 90 per cento dello scheletro. 

I resti di questo stegosauro sono stati scoperti nella primavera del 2003 in cima a una collina del Red Canyon Ranch, all'interno della nota area paleontologica del Bighorn Basin, in Wyoming. Benché il sesso dell'esemplare non sia noto, gli è stato comunque dato il nome di Sophie, come la figlia del più generoso degli oltre 70 donatori che hanno permesso al museo l'acquisizione dell'eccezionale reperto, costato vari milioni di dollari. 

I fossili di questo dinosauro vissuto circa 150 milioni di anni fa, a cavallo fra l'ultimo scorcio del Giurassico e la prima parte del Cretaceo, sono estremamente rari: dell'ottantina di stegosauri rinvenuti, quasi tutti in Nord America, gran parte è rappresentata da un numero limitato di ossa e gli esemplari quasi completi sono appena cinque in tutto il mondo. Tra questi, quello di Londra è l'unico esposto al di fuori degli Stati Uniti.

Inoltre, tutte le ossa del cranio sono conservate nella loro perfetta tridimensionalità e non sono fuse fra loro ma ben separate le une dalle altre, una caratteristica molto rara che lo rende particolarmente prezioso poiché consente di studiarlo nei minimi dettagli, tanto da determinare con accuratezza la forza del morso e chiarirne le abitudini alimentari. Uno dei quesiti che ancora affascina i paleontologi riguarda infatti la dieta vegetariana di questo dinosauro, la cui bocca e, ancor più, i denti appaiono singolarmente piccoli per fornire un nutrimento adeguato a un animale la cui stazza poteva superare le cinque tonnellate. 

Tutte le ossa sono state misurate, fotografate, sottoposte a scansione laser e TAC. I dati ottenuti sono serviti per costruire un perfetto modello 3D con cui condurre un'analisi meccanica di tutti i suoi movimenti. Da questo studio i ricercatori sperano di capire anche la funzione delle piastre ossee dorsali dell'animale, che si ritiene potessero avere uno scopo difensivo, di termoregolazione, o entrambi.

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in invenzioni e scoperte
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens