Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 giugno 2012 5 22 /06 /giugno /2012 11:14


La Repubblica Democratica del Congo, nel Virunga National Park si avvale di recente di un aiuto efficace contro i bracconieri, conta su una squadra di nuovi combattenti del crimine contro gli animali  autoctoni, come i bracconieri di elefanti che li uccidono per asportare le zanne d'avorioQuesto commando d'élite sono inseguitori senza paura, lavorano praticamente per niente, hanno la fedeltà eccezionale, e sono branco di cani-segugio, perfettamente addestrati per la lotta ai trafficanti d'avorio .

Incontro con Carla, Stella, Lila, Dodi, Lily, e Sabrina sono i nom dei segugi - Congohounds, come si chiamano in Virunga - sono attualmente addestrati a proteggere gli animali del Parco Nazionale, dai bracconieri. I  Rangers locali, soprattutto appassionati di questi cani, possono contare sul loro infallibile fiuto, per rintracciare e arrestare i sospetti. Questi segugi sono in grado di identificare un profumo unico di 5 milioni di odori concorrenti.

 L'obiettivo del programma è di proteggere meglio nel parco Virunga, anche i gorilla di montagna, in pericolo di estinzione e di altri animali,  dai bracconieri, e in generale, contribuire a far rispettare lo stato di diritto che è fondamentale per ristabilire il sia commercio nonchè del turismo di Virunga, che è la voce delle maggiori entrate economiche del paese. Il programma inoltre migliorerà sensibilmente la capacità del parco di trovare rapidamente rangers perduti e criticamente feriti, molti dei quali sono morti inutilmente in attesa di soccorsi.

 

Due dei cani Congohounds hanno intrapreso il loro primo giorno lotta contro la criminalità in una  missione la scorsa settimana, durante la routine di sorveglianza aerea, è avvistato un elefante ucciso e le sue zanne  tagliate dal  suo volto. Dodi e Lily sono stati inviati sulla scena.

 

 I cani hanno raccolto un profumo, che hanno indirizzato i ranger su un sentiero verso un villaggio di pescatori nelle vicinanze. Un ranger conduttore dei cani, ha poi raggiunto i bracconieri sospetti, che hanno aperto il fuoco contro di lui, ma alla fine, vistisi accerchiati, hanno lasciato cadere le loro armi e si sono arresi. Poi ogni segugio ha ricevuto come premio, un bel biscotto!


Se le forme del programma Congohound risultano essere efficace come sembra, potrebbe essere utile ed estensibile in altri parchi nazionali africani.  Ad esempio nel vicino Camerun, che sta attualmente vivendo uno dei suoi peggiori periodi di caccia di frodo, con circa dai 200 ai 450 esemplari di elefanti che sono stati uccisi per le loro zanne nel corso degli ultimi mesi .

 Il paese ha recentemente implementato con più di 100 soldati del governo il  Bouba N'Djida National Park per combattere il bracconaggio, ha detto il suo portavoce, ma ovviamente ciò che ha realmente bisogno è una nidiata di questi segugi, individuati anche  in cani di razza italiana come i bracchi nostrani, che sono famosi per le loro doti di infaticabilità e dal leggendario fiuto.

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in Parchi e Monumenti
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens