Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 giugno 2012 6 16 /06 /giugno /2012 21:19

 

7226569400_be53e63c31.jpg

 

Praticamente è la cozza di mare tipica della zona del Conero litorale Anconetano, di colore violacea che cresce spontaneamente sulle scogliere della costa marchigiana ,noto anche come il mosciolo selvatico di Portonovo, ove regna sovrano nei menù locali, per l'eccellenza della sua prelibatezza e versatilità di impiego..

 

Altrove conosciuto come mitilo, muscolo, cozza, la caratteristica principale del mosciolo di Portonovo, raccolto nel tratto di mare che va da Pietralacroce ai Sassi Neri di Sirolo è che non è allevato. E Portonovo è l'unico luogo dove questo avviene.


Per questo si parla di mosciolo selvatico. Lo scoglio più importante è il «Trave», una strada lunga, per la parte sommersa, un chilometro e larga mediamente cinque. Il Trave è praticamente un vivaio naturale non solo per la raccolta dei moscioli ma anche perché immette il seme e, creando una sorta di vortice che devia la corrente, permette a questo di rimanere nella stessa zona che è ricca di scogli, fino a 200 metri dalla riva.

 

Qui sono state create alcune piramidi di quattro cubi di cemento più uno sovrastante e dei «gabbioni» nell'area in concessione alla cooperativa pescatori, davanti alla Torre, per dare un supporto naturale a seme emesso dai moscioli. Si pescano con l'aiuto del subacqueo che li strappa dagli scogli con un apposito rampino. 


Per il mosciolo di Portonovo il periodo migliore va da aprile a settembre. Il mosciolo ha una conchiglia ovolinata, un colore nero violaceo fuori e madreperlaceo dentro. La ricchezza di concrezioni lo distingue dalla cozza d'allevamento. Per garantirne la purezza vengono effettuati esami microbiologici settimanali per il controllo delle acque.


Il mosciolo selvatico di Portonovo è venduto solamente ad Ancona, Sirolo, Numana e in poche altri città delle Marche, direttamente nei ristoranti o al mercato del pesce. Oppure, con un po' di fortuna, può arrivare anche a Milano come è accaduto a fine maggio grazie alla cantina Umani Ronchi, che ha organizzato un'indimenticabile serata al Coniglio Bianco sui Navigli, invitando lo chef Marcello, partito da Portonovo con un carico di preziosi moscioli.

 

Raccomandazione di Marcello: il mosciolo selvatico ha un sapore molto forte e non va usato il sale perché «c'è il mare dentro». 
E a questo punto, come dicono a Portonovo, il mosciolo è una festa e se verrete a «Mosciolando» ve ne accorgerete.

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in Accessori e Ricambi
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens