Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 gennaio 2012 2 10 /01 /gennaio /2012 19:19

3652645312_6b4e637ac6.jpgChi ama gli sport acquatici non può fare a meno di imparare a praticare il wakeboard che è una degli sport sull'acqua più emozionanti, simile allo sci d'acqua perchè sarà trainato da una barca a motore per tutta la sua durata. Quindi chi cerca  uno sport divertente e con un forte carica di adrenalina può imparare a cimentarsi con il wakeboard. Bisogna comunque avere una sana e robusta costituzione fisica accertata sanitariamente.

 

Esso si può praticare sia sul lago che in mare dove esistono veri e propri centri che insegnano gli sport acquatici molto numerosi in Italia lungo tutte le sue coste. Il wakeboard viene eseguito su tutte le acque cosiddette di superficie, specie d'estate, ed  è un mix di snowboard, sci, surf, ecc. Il trucco sta nel cercare sempre di rimanere ritto sulla tavola in equilibrio, mentre il pilota accelera la barca a motore.  Come nello sci, con la pratica continua si riesce a padroneggiare la tavola  e a fare delle evoluzioni spettacolari.

 

Molto utili sono le prove propedeutiche per chi si avvicina per la prima volta a questa disciplina sportiva. Gli istruttori dei centri specializzati hanno molta cura prima dei materiali usati per la sicurezza dell'allievo e  poi della postura che è indispensabile assumere per praticare bene il wakeboard e tutte le sue variazioni figurative e  spesso non fanno salire i principianti sulla barca sino a quando non si sono resi conto che essi hanno imparato a fondo, i primi rudimenti del wakeboard. 

 

Le manovre facili da imparare sono i salti, le roteazioni, ecc. La velocità della barca dipende direttamente da chi scia

quindi egli la dirige in funzione delle capacità acquisite, stabilendo con il pilota un linguaggio gestuale per diminuire o aumentare la velocita del natante.

 

Una volta imparato l'abc del wakeboard e si è abbastanza esperti su come saltare o tagliare la scia e effettuare varie evoluzioni, si può optare per una tavola personale che deve essere idonea al peso, altezza, e della capacità acquisita e pertanto la sua dimensione che inizialmente è più larga per i principianti per poi diventare più stretta per gli esperti, per le quali sussistono sempre dei parametri di sicurezza.  

 

La velocità media della barca per un praticante e sui 18 nodi che poi con l'esperienza viene zavorrata per ottenere delle

onde sempre più alte al fine di evoluzioni sempre piu spettacolari. La corda deve essere rigida per evitare in caso di caduta, che l'elasticità possa arrecare danni a chi sta in barca. Il giubbottino obbligatorio omologato al galleggiamento ma aderente al corpo ,  come la tuta se si usa specie nelle evoluzioni più da esperti, come i salti mortali chiamati invert e le rotazioni molto piu complesse. Infine, raggiunta una buona maturità,si può partecipare a gare internazionali perchè il wakeboard è praticato in tutto il mondo.

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by lalchimista - in Nautica e Aeronautica
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens