Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 giugno 2011 2 07 /06 /giugno /2011 22:25

 

 

 

 

Per chi ama l'arte del tappeto "Pazyryk" rappresenta una pietra miliare di questa conoscenza. La sua scoperta per per il mondo intero ha significato capire quanto è arcaica la sua provenienza che si perde nella notte dei tempi e nello stesso momento, una testimonianza fondamentale di questa nobilissima e antichissima arte.

Per caso, un giorno dell'anno 1949 alcuni paleontologi sovietici nel corso di scavi in Mongolia presso i locali monti Altaj, esaminando i resti di una tomba scoperta di un notabile dell'epoca, tra altri suppellettili funebri, emerse alla luce il più antico capolavoro dell'arte della tessitura mai conosciuto sino ad allora: il tappeto di Pazyryk nome derivato dalla regione del ritrovamento, oggi conservato nel museo Ermitage di San Pietroburgo.

Citazioni nella Bibbia, nell'Iliade e altre fonti storiche danno notizie di tappeti. Nei musei del mondo di manufatti, che risalgono al medioevo, al Rinascimento e ai momenti di splendore di questa arte sotto lo scià Abbas il magnifico nell'antica Persia, ma non si aveva mai avuta testimonianza diretta e concreta di un manufatto in buono stato di conservazione, nascosto nel ghiaccio per qualche migliaio di anni.

Esso risale al V° secolo D.C. come è stato dimostrato dagli esami accurati al carbonio attivo cui è stato sottoposto, come la sacra Sindone, è uno stupefacente esempio di come l'arte della tessitura fosse progredita a quei tempi e di cui ne è la conferma di notizie delle citate fonti storiche.

La sua accuratezza di esecuzione con nodo simmetrico, con una densità incredibile di nodi circa 3600 per dcmq, la sua complessa iconografia coronata da una armonia cromatica che va dal rosso di cocciniglia, avorio, verde pallido, rosa e giallo resistiti incredibilmente ai millenni trascorsi.

La sua forma è quasi quadrata, misura mt. 200x193, il campo è formato da un rincorrersi di 24 formelle con foglie lanceolate a forma incrociata e boccioli di rosa. Il perimetro comprende 5 cornici

di cui la principale esterna di grande interesse artistico, rappresenta una parata di guerrieri sia piedi che a cavallo. Invece le altre bordure riprendono i motivi del campo con animali stilizzati, grifoni e cervi, motivi cari agli Sciiti nell'onorare i loro defunti.

Gli studiosi di tutto il mondo si stanno arrovellando ancora per capire a quale significato simbolico attribuire tali disegni e a quale popolazione appartenevano i suoi maestri esecutori, eccezionali per quel tempo, esaminando le storie di Erodoto che descrisse le particolarità di quelle popolazioni.

1 Pazyryk tapijt. ± 300/500 v.chr. | Source | Author VincentKeers

Condividi post

Repost 0
Published by giuseppe esposito lalchimista - in Accessori e Ricambi
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di lalchimista
  • Blog di lalchimista
  • : Sono poeta,scrittore e saggista,esperto in tappetologia,quindi questo spazio sarà dedicato a queste mie passioni,chi ama la paesia o i tappeti orientali troverà tanti consigli utili e la consulenza gratuita per i vostri tappeti perchè sono convinto che chi è in possesso di conoscenze tecnico-scientifiche le deve mettere a disposizione di tutti,altrimenti è come se non fossi mai vissuto una volta morto. Sono reperibile su flyngcarpet@hotmail.it
  • Contatti

Recherche

Liens